Foto di Gio Ponti con Mr Nemazee a Teheran 1957 circa

Amare Gio Ponti

Francesca Molteni
Italia, 2015, 35′

Italia, 2015, 35'

Lingua originale: italiano, inglese
Sottotitoli: inglese

Lingua originale: italiano, inglese
Sottotitoli: inglese

SINOSSI
Un ritratto dell’uomo e dell’architetto, aspirante pittore, promotore ante litteram dell’Italian design che, in più di cinquant’anni di attività, ha sperimentato tutto – arti, mestieri, oggetti, architetture e materiali – con energia instancabile, dal piccolo al grande, dalla progettazione di una maniglia all’ideazione di un piano urbanistico. “L’architettura è un’interpretazione della vita”, scriveva. Un divulgatore del moderno che ha corso il rischio dell’indifferenza e dell’oblio. Il film vuole indagare le ragioni di questa diffidenza, soprattutto della critica, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni, che lo hanno “presto relegato nel serafico Olimpo dei padri misconosciuti”, come scrive Fulvio Irace. E vuole raccontare anche le ragioni della nuova fortuna che lo ha visto, negli ultimi anni, riscoperto e riproposto, come modello di architetto europeo e internazionale. Perché, parafrasando Ponti, che diceva “l’arte si è innamorata dell’industria”, l’industria di ieri e di oggi si è innamorata di Gio Ponti?

CREDITI
Regia Francesca Molteni
Musica originale Fabrizio Campanelli
In collaborazione con Gio Ponti Archives
Produzione Muse Factory of Projects
Con Gillo Dorfles, Vittorio Gregotti, Fulvio Race, Enzo Mari, Salvatore Licitra, Giovanna Mazzocchi, Maria Grazia Mazzocchi, Alessandro Mendini, Mario Neri, Giulio Ponti, Letizia Ponti, Lisa Ponti, Paolo Rosselli, Benedikt Taschen, Nanda Vigo, Bob Wilson

Digita il nome della tua università, accademia o scuola superiore per verificare se ha già attivato un abbonamento

Nessun risultato?
Se vuoi che Audiovisiva inviti la tua università,
accademia o scuola superiore ad attivare
un abbonamento, compila questo form.